Bene in C2: Rovigo annientato. I Black si aggiudicano il derby

Michele Liberi (StarTT)

Michele Liberi (StarTT)

L’ultimo turno di campionato ha sorriso alla formazione di C2 che si è sbarazzata facilmente del Tt Rovigo (6-0) e ai BlackStar che si sono imposti di misura (4-2) nel derby fratricida contro i RedStar. Profondo rosso per tutte le altre compagini.

Iniziamo con la formazione regina che in C2 ha regolato con una certa disinvoltura il fanalino di coda Tt Rovigo, costretto ad inchinarsi per 6-0. Tutti e tre gli effettivi, Daniele Balduin, Marco Dal Moro e Roberto De Battisti, sono andati in doppia marcatura, piazzando il proprio team ad una sola lunghezza dalla capolista ed un girone di ritorno tutto da giocare. Tutto è possibile.

Tanta attesa per il derby di ritorno, in D1, tra i BlackStar e i RedStar, con i primi orfani sia di Simone Longato (alle prese con gli esami universitari) che di Roberto Salmistraro (infortunato), mentre i secondi hanno messo in campo la miglior formazione, compreso il numero uno Pavan. A far pendere l’ago della bilancia in favore dei Black, proprio la riserva Flavio Paiuscato che ha infilato la determinante doppietta. Strepitosa anche la prestazione di Michele Liberi, anche per lui due centri e capace di mettere ko nientepopodimeno che l’invincibile Pavan. Fortuna loro, dato che nella circostanza il terzo in campo, Alex Barbetta, è incappato in una giornataccia. Per i Red a segno una volta ciascuno Davide Bigliotto e Andrea Pavan, mentre Tizzy Tasinato non è entrato nel tabellino nei marcatori.

Si fa sempre più delicata la situazione per l’altra compagine di D1, gli OmegaStar che sono stati sopraffatti dal TT9 Elte per 6-0. Nulla da fare i rimaneggiati Omega che hanno contrapposto resistenza soprattutto con Angelo Dimaggio e Arianna Spoladore al cospetto di Dalla Fina, mentre Vittorio Spoladore ha solamente onorato il campo.

In D2 buio pesto, con tutte e tre le squadre al tappeto: i Genius di Emanuele Buson, Fabrizio Marchetto e Alberto Negrello battuti 6-0 dal San Marco Verona; identico punteggio per gli Evolution di Franco Busacca, Alberto Businari e Giorgio Spina che hanno alzato bandiera bianca al Tt Sarmeolabano; stessa sorte ai Gold di Leonardo Bissaro, Giulia Marchetto e Dylan Temporin che hanno concesso via libera al Sarmeola.

Barbetta e Dal Moro dominano all’Open di Valeggio

Il duo delle meraviglie non smette di stupire e si impone anche all’Open di Valeggio. Alex Barbetta e Marco Dal Moro continuano a mantenere l’imbattibilità nel doppio che ormai si protrae dall’inizio della scorsa stagione, un anno e mezzo di imbattibilità che rappresenta un bel record. Anche domenica si sono aggiudicati la gara di doppio all’Open di Valeggio, mettendo in riga tutti gli avversari. Un percorso piuttosto agevole fino alla finale, dove hanno incontrato la coppia di casa Cordioli/Venturelli. I veronesi, un mix di tecnica ed esperienza, hanno avuto l’illusione di interrompere la serie vincente dei nostri, portandosi avanti due set a zero, ma non hanno retto alla veemente reazione del tandem estense. Alex e Marco sono andati in crescendo, dapprima recuperando il gap, fino alla netta affermazione nel set decisivo (11-3).

Nel singolare 5a categoria Dal Moro si è arreso ai quarti di finale, mentre il compagno Barbetta ha ceduto agli ottavi. Nella stessa gara ha superato i preliminari anche Giulia Marchetto. Buone prove anche per il resto della spedizione, con Emanuele Buson, Nicola Masiero, Dylan Temporin che sono approdati al tabellone finale del 6a categoria, mentre Giorgio Spina ha sfiorato anch’egli di superare i preliminari.

Ai campionati veneti lo Star Tt cala il poker

Una befana che verrà ricordata a lungo nel Clan estense dello Star Tt. Si, perché nella calza gli atleti del nostro sodalizio hanno trovato o per meglio dire, guadagnato, ben quattro titoli veneti, sui sei in palio il 6 gennaio. Un bottino da record che ci ha fatto primeggiare nel medagliere con quattro ori, un argento e un bronzo.

Nei doppi i nostri atleti hanno fatto “piazza pulita”, aggiudicandosi tutti e tre i titoli in palio. Barbetta/Dal Moro (campioni italiani in carica nel 6a cat. ndr) hanno palesato una simbiosi a dir poco straordinaria, mantenendo quell’imbattibilità che perdura ormai da due stagioni, cucendosi addosso lo scudetto di “Campione veneto” sia nel doppio 5a cat. che nel doppio senior. Campioni veneti anche nel doppio misto 5a cat. con l’improvvisato tandem Dal Moro/Zibritchi. E poi la ciliegina, con Simone Longato che ha conquistato il titolo regionale nel singolare 5a cat. Non meno importanti le altre due medaglie: l’argento di Dimaggio/Longato nel doppio senior e il bronzo dello stesso Dimaggio (Dario) nel singolare senior.

Tanti auguri da ASD STAR TT

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com